Spazio Natale di Bari

Lo Spazio Natale di Emergency di Bari, in Corso Vittorio Emanuele 44, inaugura le proprie attività, sabato 26 Novembre. Il negozio rimarrà aperto fino al 24 Dicembre, grazie all'impegno dei volontari dei gruppi pugliesi e lucani. Il ricavato dell’iniziativa verrà devoluto in sostegno del Programma Italia che vede l’associazione impegnata sul territorio nazionale con i polibus "Questo" e "Quello", i minivan "Articolo11" e "Articolo32", il Politruck, con le strutture poliambulatoriali di Palermo, Polistena (RC), Marghera (VE), Castel Volturno (CE), Napoli e Sassari. Nel negozio si possono acquistare giocattoli e libri per bambini, prodotti di bellezza, bigiotteria, vini e prelibatezze alimentari del nostro territorio donati dalle aziende. Tutto questo contribuirà a sostenere il Programma Italia di Emergency, insieme, naturalmente, ad un’ampia scelta dei gadget di Emergency (abbigliamento, calendario 2017, biglietti natalizi, agende) e oggetti provenienti dai paesi (in Africa e in Asia) in cui opera l’associazione. Acquistando i tuoi regali presso il negozio di Natale di Corso Vittorio Emanuele 44 farai un regalo a chi lo riceve e ai programmi umanitari di Emergency. Ti aspettiamo!


Agenda degli eventi

La nostra agenda di volontari, oltre che di riunioni settimanali, è fatta di banchetti informativi, conferenze, mostre fotografiche, cene solidali, spettacoli teatrali: clicca su uno degli eventi in programma per visualizzarne i dettagli completi e ... vienici a trovare!


Dove ci riuniamo

Una sede locale "ufficiale" comporterebbe, per noi volontari, sostenere i normali costi di gestione di un qualsiasi locale.

Grazie alla disponibilità di Don Gianni, parroco della Chiesa di San Marcello in Largo Don Franco Ricci a Bari (nei pressi del Campus Universitario), ci riuniamo nei locali della Chiesa, i Martedì sera alle 21:00.

Se condividi i valori fondanti dell'associazione, se credi di poter portare anche solo un piccolo contributo, contattaci e ... vieni a trovarci! Potresti aiutarci a fare la differenza.

e poi ti dicono: "tutti sono uguali, tutti rubano alla stessa maniera", ma è solo un modo per convincerti a restare chiuso dentro casa quando viene la sera ("La storia" di F. De Gregori)